Rete Pinot Nero FVG

Il Territorio

Il Friuli Venezia Giulia è patria di grandi vini e territori unici. Regione di vini bianchi per eccellenza, si è riscoperta terra di rossi di altissimo livello, come il Pinot Nero.
Sfida, passione e territorio animano i sette produttori che, uniti in una Rete d’Impresa, hanno deciso di andare oltre le consuetudini scommettendo su un vitigno tanto delicato quanto audace.

E lo hanno fatto partendo da un territorio estremamente articolato ed affascinante, dove coesistono aree che presentano caratteristiche uniche ed un grande patrimonio di vitigni autoctoni.

grave

Friuli Grave

La zona D.O.C. Friuli Grave si estende su una superficie di circa 7.500 ettari, accarezzati dal fiume Tagliamento, tra le province di Pordenone e Udine.
Formatasi nell’arco dei millenni a ridosso delle Alpi, presenta un terreno ricco di materiale calcareo dolomitico ed un’ampia superficie sassosa che aumenta l’escursione termica tra il giorno e la notte. Una condizione ideale per la coltivazione di uve aromatiche che danno origine a vini eleganti come il Pinot Nero, aromatico e profumato da giovane, strutturato e vellutato se invecchiato.

colli orientali

Friuli Colli Orientali

Tra le più importanti aree di produzione vitivinicola della regione Friuli Venezia Giulia, troviamo la D.O.C. Friuli Colli Orientali che abbraccia oltre 2.000 ettari vitati e si estende nella fascia collinare della provincia di Udine.
Il territorio è formato da depositi di origine eocenica e i terreni sono alternati da tratti di argille calcaree, dette marne, ed arenarie, ossia sabbie calcificate dall’aspetto molto tipico. I terreni si presentano straordinariamente adatti alla viticoltura, grazie al riparo delle Alpi e alla brezza del mare Adriatico.
Un territorio con delle caratteristiche uniche, che permette di addomesticare la bacca del Pinot Nero, considerata una delle più difficili ed affascinanti.

collio

Friuli Collio

Tra le prime zone in Italia ad ottenere il riconoscimento D.O.C. troviamo il Collio. Un abbraccio di culture, lingue e tradizioni tipico di una terra di confine, con un’estensione di circa 1.600 ettari lungo la fascia collinare settentrionale della provincia di Gorizia a ridosso del confine con la Slovenia.
Dalle Alpi Giulie fino al mare, le sue morbide colline regalano un clima mite ideale per la viticoltura, con giornate calde e notti fresche in primavera, ed estati delicate.
Il Collio è caratterizzato da una particolare tipologia di terreno, detta “ponca”, composta da una stratificazione di marna e arenaria.
La sua ricchezza di sali e microelementi favorisce la coltivazione di diverse tipologie di uve, tra cui anche quella del Pinot Nero.

isonzo

Friuli Isonzo

La zona D.O.C. Friuli Isonzo si estende nella parte Orientale della regione Friuli Venezia Giulia, in Provincia di Gorizia, e comprende un territorio perlopiù pianeggiante sulle rive dei fiumi Isonzo e Judrio. L’impronta del fiume è molto importante in questo territorio, portando con sé nobili sostanze organiche e ghiaie trascinate a valle dallo scioglimento dei nevai delle Alpi Giulie.

Il microclima mediterraneo favorisce una lenta maturazione della vite, donando uve solide e bilanciate, ricche di gusti e di aromi.
I vini rossi, freschi e fruttati, sono capaci di raggiungere una maggiore complessità se prodotti con ambiziosi obiettivi enologici, come il Pinot Nero.